“Difendiamo chi difende i diritti della Terra”: CinemAmbiente a fianco di Amnesty e degli attivisti impegnati nella difesa dell’ambiente

5 June 2019

Mercoledì 5 giugno, alle 16, in programma un incontro-proiezione della sezione Ecotalk, insieme ad Amnesty International, con focus sul Messico e l'America Latina. "La violazione dei diritti umani degli attivisti ambientali è il problema numero uno", dichiara il direttore del Festival, Gaetano Capizzi.

Nel pomeriggio di mercoledì 5 giugno, CinemAmbiente propone – nell’ambito della sezione Ecotalk – l’incontro-proiezione “Difendiamo chi difende i diritti della terra (ore 16, Cinema Massimo - MNC, Sala Soldati), dedicato agli attivisti impegnati nella difesa dell’ambiente e delle risorse della loro terra. 

Monitorate da Amnesty International con ripetute inchieste negli ultimi anni, le violazioni di tale fondamentale diritto appaiono, in tutto il mondo, sempre più gravi.

Il Festival CinemAmbiente si schiera con Amnesty a fianco di questi attivisti. "La violazione dei loro diritti è l'emergenza numero uno - afferma il direttore del Festival CinemAmbiente Gaetano Capizzi - Oggi è la Giornata mondiale dell'ambiente, siamo qui al Festival e possiamo dire quello che vogliamo, i giovani delle nostre città possono manifestare liberamente. Invece altrove c'è chi viene ucciso perché fa sentire la sua voce, non dobbiamo e non possiamo dimenticarlo".

Minacce, aggressioni e uccisioni sono in molti Paesi all’ordine del giorno per quanti, spesso scontrandosi con grandi interessi economici, cercano di proteggere la foresta, le montagne, i boschi e i fiumi, siano essi popolazioni native che chiedono la protezione delle loro terre ancestrali e delle loro risorse, comunità contadine che rischiano l’esproprio, l’impoverimento e l’inquinamento in aree interessate da grandi progetti infrastrutturali o oggetto di sovrasfruttamento, oppure, ancora, piccoli agricoltori che cercano di sopravvivere al latifondismo e all’agroindustria. 

L’incontro in cartellone si focalizzerà sull’area più critica, l’America Latina, e in particolare sul Messico, dove, nel solo 2018, sono stati uccisi diciassette attivisti, tra cui Julián Carrillo, difensore della terra e dell'ambiente del popolo indigeno Rarámuri.
Le testimonianze di resistenza di coloro che, in Messico, nonostante la repressione subita, continuano a difendere le proprie terre sono raccolte nel documentario Protección comunitaria. Experiencias desde la defensa del territorio (Protezione Comunitaria. Esperienze dalla difesa del territorio), realizzato dalle associazioni Aluna Acompañamiento Psicosocial e Servicios y Asesoría para la Paz – SERAPAZ.

Nell’occasione, verrà presentata la campagna promossa da Amnesty International in difesa del popolo Rarámuri della Sierra Tarahumara, nello stato di Chihuahua.

Interverranno Paola Ramello, del coordinamento America Latina di Amnesty International, e Marco Sarasin, di Peace Brigades International; modera Marco Fratoddi, giornalista, segretario generale della FIMA - Federazione Italiana Media Ambientali.

Next News

Film submission

23° Festival

CINEMAMBIENTE

29 May - 03 June 2020
TORINO

Competition registration

 

CINEMAMBIENTE

 
JUNIOR

Newsletter