L’Italia chiamò


Dopo aver partecipato alle missioni di pace in Iraq, Kosovo e Bosnia, ammalati di tumore per l'avvelenamento da uranio impoverito, Luca, Emerico, Angelo e Salvatore raccontano le loro storie, in cui si intrecciano la volontà di guarigione, il difficile ritorno alla vita e la dolorosa sensazione di abbandono da parte delle istituzioni. Viaggio toccante all'interno di un male, la "sindrome dei Balcani", che ha già ucciso 164 giovani in divisa e di cui, nonostante i 2500 malati conclamati, nessuno sembra volersi occupare.<%YOUTUBE=M-YgYykvfK0%>

Newsletter