La califfa

di Alberto Bevilacqua Fiction Italia 1970 99'

La califfa continua idealmente Una bella grinta di Montaldo, ed è uno dei rari film italiani che hanno come protagonista un industriale, impersonato da Ugo Tognazzi che, alcuni anni dopo tornerà a fare l'industriale della bassa emiliana nella Tragedia di un uomo ridicolo di Bernardo Bertolucci, dove verrà rapito e assassinato da un gruppo terrorista. Bevilacqua traduce ora il conflitto di classe nei termini di un incontro sentimentale tra la vedova di un operaio ucciso a Parma durante uno scontro con le forze dell'ordine, detta dalla voce popolare "la califfa" per la sua indomita bellezza (e magistralmente interpretata da Romy Schneider), e Doberdò, imprenditore coraggioso che segue una sua personale "terza via", tra gli operai e i padroni, fino ad arrischiare un esperimento di cogestione di una fabbrica, che, forse, gli costerà la vita.

Nazione:

Italia

Iscrizione film

23° Festival

CINEMAMBIENTE

29 Maggio - 03 Giugno 2020
TORINO

Iscrizione concorso

 

CINEMAMBIENTE

 
JUNIOR

Newsletter