La cultura dell'ibridazione

di Andrea Fantino, Dario Magnani Documentario Italia/Italy 2008 52'

Il documentario intende trattare argomenti relativi al rapporto tra ciò che viene comunemente inteso con il termine "natura" e l'uomo. Lo sguardo adottato è il risultato di una ricerca sul campo di genere antropologico. Attraverso le immagini si percepisce un distacco tra uomo e natura che rimanda alla dicotomia antropologica cultura/ natura, civile/selvaggio. La percezione della distanza tra la sfera dell'umano e la sfera del naturale - concepito come non umano - è il motore di partenza delle argomentazioni trattate nel video. L'intento è quello di proporre l'idea che la natura non sia un'entità a sé stante, separata dall'ordine umano, ma un concetto e una categoria culturale. Alla dicotomia cultura-natura viene sostituita un'unica categoria, quella del vivente, basato sul processo di ibridazione, sull' "hybris […] che si identifica nell'acquisizione bio-culturale dell'alterità, costituita dall'ingegneria genetica in sé." (Gilardi, "Dalla Land Art alla Bioarte")

Nazione:

Italia/Italy

Iscrizione film

23° Festival

CINEMAMBIENTE

29 Maggio - 03 Giugno 2020
TORINO

Iscrizione concorso

 

CINEMAMBIENTE

 
JUNIOR

Newsletter