Impressioni siciliane


l documentario si apre con la panoramica di un bosco di limoni e il particolare ravvicinato di un albero di pesco. La prima parte è dedicata a Taormina, la bellissima città siciliana, alla sua costa a ridosso del mare fino al centro abitato arroccato sul monte. La macchina da presa si sofferma sul golfo su cui si affaccia la città. Nella strada in bilico tra passato e presente passano nello stesso momento un automobile, un carretto trainato da un cavallo e alcuni pedoni. Si torna ad una panoramica del golfo, con in primo piano i fichi d'india per volgersi poi verso il cielo in cui il sole filtra tra le nubi, prima di tramontare sul mare. Nella seconda parte, I papiri della Fonte Ciane, una barca scivola sul fiume insinuandosi tra le piante di papiro che crescono ribelli sulle sponde. La terza parte, Latomie siracusane, si apre con l'immagine del fogliame. Nella splendida cornice naturale due suore passeggiano ridendo. La macchina da presa panoramica sulle rocce per entrare all'interno di una grotta dove a un telaio tradizionale lavorano due operai. La quarta parte, I templi di Agrigento, è dedicata alla valle dei templi. Le colonne sono inquadrate dal basso verso l'alto suggerendo un senso di vertigine. Sulla strada sterrata vicino ai templi le automobili sfrecciano accanto ai cavalli, mentre una donna porta tranquillamente la propria capra al pascolo e un'altra è in sella ad un asino. L'ultima parte è dedicata a Palermo e la Conca d'oro. La città è vista dall'alto, nel suo sperdersi per la campagna, contornata da miriadi di paesini. Dopo gli edifici maggiori della città, le chiese, i palazzi, si passa a Monreale, con la sua aria fuori dal tempo, con il chiostro interno, con le colonne e la fontana posta al centro del giardino. Le inquadrature finali si soffermano sulla spiaggia della capitale siciliana.

Newsletter