Aeroporto del Littorio

di Giorgio C. Simonelli Documentario Italia 1933 11'

L'Aeroporto del Littorio è  stato costruito in otto mesi su un terreno delimitato dal Tevere e dall'Aniene, una zona completamente verde con un boschetto. L'Aeroporto è stato promosso dall'Unione Nazionale Aeronautica che l'ha voluto attrezzato con albergo per i passeggeri, ricoveri per gli aerei, i servizi di posta e telecomunicazioni, officine e alloggi per il personale. Mentre un aereo prende il volo, la macchina da presa si sofferma su un hangar. Si vedono altri edifici, parti di aerei, avieri che spingono gli aerei in pista. Nella scuola per piloti, le reclute sono impegnate in una prova di volo. Una macchina da presa posta sul velivolo ci mostra il paesaggio circostante, mentre un'altra da terra ci consente di seguire le varie fasi di volo. L'atterraggio avviene con l'aiuto di fumogeni azionati dai tecnici. Il vanto del nuovo aeroporto è la fabbrica interna, che da lavoro a più di duecento operai, dove si svolgono tutte le fasi di costruzione e di montaggio. Le singole parti del motore vengono assemblate per passare poi alla costruzione delle ali, fino al montaggio definitivo. Gli aerei sono pronti per salire in quota. L'ultima inquadratura e? dedicata alla pista dove si svolge una corsa di automobili.

Newsletter