Solar Architektur fur Europa

Architettura solare in Europa

In futuro l'architettura solare sarà una componente necessaria del settore energia, perché gli edifici, che sono responsabili di circa il 30% del consumo di energia in Europa, non solo possiedono il potenziale per ridurre il consumo dei carburanti fossili, ma offrono anche un'immensa superficie, finora non sfruttata, per l'uso attivo e passivo dell'energia solare.L'architetto Sir Norman Foster pone la questione in modo conciso: "L'architettura solare non è una questione di moda, è un problema di sopravvivenza." Chris Zijdeveld, consigliere responsabile per le costruzioni nella città solare olandese Schiedam, esprime l'importanza dell'architettura solare in modo più pratico: "Vogliamo progettare case in modo tale che esse ricevano quanto più calore dal sole possibile e con buone installazioni e un'accurata ventilazione, che perdano quanto meno di questa energia possibile". Egli sembra anche sapere con sicurezza la ragione per la quale è stato fatto così poco in questo campo nella nostra società: "La ragione del perché l'architettura solare venga usata così poco è che attualmente nessuno crede che si possa fare qualcosa di meglio senza spendere di più." Ed è proprio su questo punto che il film offre numerosi esempi concreti provenienti da tutta Europa, che, nonostante livelli di efficienza diversi, hanno in comune una cosa: essi non solo generano e risparmiano energia, ma offrono anche ai loro abitanti migliori condizioni di vita con la loro architettura più aperta, più libera, più verde e più sana.

Iscrizione film

23° Festival

CINEMAMBIENTE

29 Maggio -
TORINO

Le iscrizioni sono attualmente chiuse

Iscrizione concorso

 

CINEMAMBIENTE

 
JUNIOR

Newsletter