Ailo: Une odyssée en Laponie

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci
di Guillaume Maidatchevsky Documentario Francia- Finlandia 2018 86'

L'incredibile viaggio di un cucciolo di renna tra le meraviglie della Lapponia. Un percorso alla scoperta di straordinari paesaggi immersi in una natura ricca e incontaminata, popolata dagli animali più insoliti come l’ermellino, la volpe artica e il ghiottone. Attraverso la taiga, le alte montagne, i fiordi e persino l’aurora boreale, entriamo in una storia narrata da immagini uniche - raccolte in sedici mesi durante le quattro stagioni - che mostrano la crescita di Ailo, la piccola renna che imparerà ad affrontare con coraggio i pericoli della natura e a superare avvincenti sfide alla scoperta di un mondo bellissimo.

A raccontarci questo viaggio è la voce di Fabio Volo.


Nazione:

Francia- Finlandia

Descrizione

Note di regia

«Sono un biologo e ho diretto moltissimi documentari sulla natura. Per Ailo ho scelto la forma del racconto poiché ritengo che questo tipo di narrazione possa essere più efficace per sensibilizzare il pubblico sulla sorte del Pianeta. Da questo punto di vista appartengo alla scuola di Miyazaki: “meravigliando lo spettatore, lo si stimola a proteggere l’ambiente”.

Sono stati i miei figli a chiedermi di fare un film sulle renne di Babbo Natale. Ho potuto scrivere una sceneggiatura di ottanta pagine grazie alle mie conoscenze sulle caratteristiche comportamentali dei miei personaggi. Sono rimasto fedele a quella trama, ma molte cose le abbiamo decise durante le riprese: girare un film su un animale è come farlo con un bambino: non lo si costringe a fare qualcosa, lo si lascia sempre libero. Bisogna essere pazienti e dire le parole giuste. È così che bisogna parlare agli animali. E sul set Ailo mi seguiva!»

 

Spunti di riflessione didattica

Il tema fondamentale di Ailo è la natura. Una natura di fronte alla quale l’uomo si fa piccolo e si stupisce come la macchina da presa che segue gli spostamenti del branco di renne e del piccolo protagonista. La fotografia indugia sui dettagli, sulle espressioni degli animali, sulla maestosità del paesaggio, a tratti spaventoso. Con estrema discrezione sbirciamo nell’intimità di mamma renna, quando mette al mondo il piccolo Ailo, uno dei momenti più emozionanti del documentario. Il cucciolo cattura all’istante la nostra attenzione e il nostro amore. Lo seguiamo e grazie a lui incontriamo gli altri animali, piccoli e grandi protagonisti di uno scenario impareggiabile che si chiama Lapponia. In questo territorio il numero di renne supera quello dei suoi abitanti. Grazie alla loro pelliccia esse possono sopravvivere in un ambiente glaciale a temperature vicine ai -40° centigradi. Riescono a spostarsi facilmente sulla neve grazie ai loro zoccoli. Si nutrono di erba, di muschio e di licheni. La Lapponia è costituita in gran parte dalla taiga, formazione vegetale caratterizzata da un’immensa foresta di conifere, piena di laghi, fiumi e paludi. La taiga si chiama anche foresta boreale e si trova esclusivamente nell’emisfero settentrionale del nostro Pianeta.

 

Domande stimolo

  1. Di solito si conoscono meglio gli animali della savana o della giungla che quelli del territorio europeo, benché questi ultimi vivano molto più vicino a noi. Sapresti indicare i nomi degli animali che popolano la Lapponia?
  2. Quali sono le caratteristiche principali della renna e che caratteristiche ha il territorio in cui vive?
  3. Qual è il rapporto che Ailo instaura con gli animali che incontra sin dalla sua tenera età?
  4. Quali sono le prove che deve superare per crescere e imparare a sopravvivere con le proprie forze?
  5. Nel film assistiamo a delle immagini molto suggestive che ci mostrano l’aurora boreale. Ne hai mai sentito parlare? Puoi spiegare cosa dà vita a questo fenomeno?

 

Iscrizione film

24° Festival

CINEMAMBIENTE

01 Ottobre - 06 Ottobre 2021
TORINO

Iscrizione concorso

 

CINEMAMBIENTE

 
JUNIOR

Newsletter