#29

#29

Sinossi

Il semplice atto del guardare è di per sé un’interpretazione, un’azione che rende la natura un artificio. La mente trasforma il paesaggio, la cultura ne influenza il giudizio. #29, riflessione sul rapporto tra spazio, percezione e inconscio, con zoom sui particolari di un paesaggio e distorsioni del segnale digitale, forza una reinterpretazione delle immagini, costringendo il cinema a lavorare come la mente e ad abbandonare la presunta oggettività dello sguardo.

15 Giugno 2019

Ore

00.00

Ore

00.00

Ore

00.00

Ore

00.00

Ore

00.00