L’arte della #GreenGeneration a CinemAmbiente con “Intrecci ambientali”

31 Maggio 2019

Inaugura il 31 maggio alle 17 al Circolo degli Artisti di Torino la prima parte del progetto artistico-ambientale curato da quattordici giovani del gruppo Noname dell’Accademia Albertina di Belle Arti, visitabile fino al 9 giugno. Un’altra parte della mostra sarà allestita alla Pinacoteca Albertina dal 3 giugno, oltre a performance quotidiane di live painting.

Il 22° Festival CinemAmbiente dà spazio alle nuove generazioni anche in campo artistico.
Protagonisti fuori dalle sale di proiezione saranno infatti quattordici giovani artiste e artisti provenienti dall’Accademia Albertina di Belle Arti che, riuniti nel gruppo Noname, hanno prodotto appositamente per il Festival un articolato progetto intitolato “Intrecci ambientali”, curato da Cristina Giudice, docente di Storia dell’arte contemporanea.

La mostra "Intrecci ambientali", che si compone di installazioni, videoinstallazioni, dipinti, sculture, avrà la sua prima inaugurazione oggi, venerdì 31 maggio, alle ore 17, al Circolo degli Artisti. 
Qui saranno esposte le opere di Cinzia Amanti, Elisa Bagna, Beatriz Basso, Simona De Palo, Annalisa Pascai Saiu e Alessandro Fara, Livio Soffietti, Dede Varetto, Federica Verlato e Andrea Zanninello.

La seconda parte della mostra, allestita nelle sale della Pinacoteca Albertina, sarà invece inaugurata lunedì 3 giugno. Entrambe le esposizioni saranno aperte fino al 9 giugno.

Inoltre, tutti i giorni del Festival (orario 17-20), il duo di Wasp Crew (Edoardo Kucich e Gabriele Guareschi) darà inoltre vita, su un trapezio di tela, al live painting “Habit-at”, che racconta la storia intrecciata di animali umani e animali non umani. 
Sul muro esterno del Cinema Massimo, infine, sarà visibile, la grande scritta “CinemAmbiente” realizzata in muschio, opera di art writing ideata da Elena Radovix.

Alla sua prima uscita pubblica, il gruppo Noname crea nuovi immaginari con progetti sostenibili frutto di ricerche e riflessioni approfondite. I lavori sono eterogenei come i percorsi dei giovani artisti che lo compongono. Elemento unificante è la consapevolezza e il senso di responsabilità nei confronti del nostro Pianeta, della vita in ogni suo aspetto e del legame stretto tra lo sfruttamento e l’appropriazione di risorse e di altri esseri umani.

Tutti gli eventi e le proiezioni del Festival sono a ingresso libero.
Per informazioni, scrivere a festival@cinemambiente.it.

News successiva

Iscrizione film

23° Festival

CINEMAMBIENTE

29 Maggio - 03 Giugno 2020
TORINO

Iscrizione concorso

 

CINEMAMBIENTE

 
JUNIOR

Newsletter