Requiem per un ghiacciaio

Veglia funebre per i nostri ghiacciai che stanno morendo
27 Settembre 2019 10:00 Staffal

Il funerale del ghiacciaio scomparso in Islanda ha toccato la sensibilità di molti. L’evidente collegamento con i nostri ghiacciai agonizzanti ci ha fatto pensare a un evento analogo sulle Alpi.

Veglia funebre per i nostri ghiacciai che stanno morendo

Il funerale del ghiacciaio scomparso in Islanda ha toccato la sensibilità di molti. L’evidente collegamento con i nostri ghiacciai agonizzanti ci ha fatto pensare a un evento analogo sulle Alpi. Similmente si vuole organizzare un’azione che comporti un coinvolgimento reale delle persone. L’avvicinamento emotivo e l’osservazione diretta di un ghiacciaio alpino in grande sofferenza permette di comprendere meglio e interiorizzare la drammaticità dei cambiamenti climatici e dei conseguenti effetti sul nostro pianeta. In tal senso, in occasione del weekend del 27-28-29 settembre Legambiente organizzerà alcune veglie funebri per i nostri ghiacciai che stanno morendo. I Requiem per un ghiacciaio saranno distribuiti su tutto l’arco alpino e inizieranno il 27 settembre in concomitanza con la giornata dello sciopero globale di Friday For Future con un evento di punta nella valle del Lys, presso l’omonimo ghiacciaio del Lys in Valle d’Aosta. Presto renderemo noti tutti gli altri appuntamenti, di seguito il programma per il ghiacciaio del Lys. L’incontro è per le ore 10 del 27 settembre presso il parcheggio funivie di Staffal (frazione di Gressoney La Trinité). Da lì si imboccherà il sentiero n.7 fino a raggiungere le sorgenti del Lys che coincidono con la parte terminale dell’omonimo ghiacciaio (camminata di due ore circa). Raggiunto il ghiacciaio, ci si radunerà per una sorta di rito di commemorazione che prevede:

  • Una breve introduzione sui motivi dell’iniziativa a cura di Vanda Bonardo, responsabile nazionale Alpi Legambiente
  • Una descrizione della situazione dal punto di vista scientifico a cura di Arpa Aosta e Istituto Mosso.
  • Brevi considerazioni da parte dei presenti seguiti da un impegno individuale per una buona azione che contribuisca alla mitigazione dei cambiamenti climatici
  • Un momento di musica dedicata al ghiacciaio
  • Un momento conviviale come si faceva un tempo quando si vegliava il caro scomparso e lo si ricordava nel momenti migliori. Sarà presente Davide Camisasca, fotografo e guida alpina, profondo conoscitore dei ghiacciai del Monte Rosa.
  • Ritorno verso Staffal alle ore 15, 30 circa

L’iniziativa di Legambiente Carovana delle Alpi, è inserita nella grande campagna di Legambiente sui cambiamenti climatici che inizierà nella settimana del 27 e che coincide con l’apertura del summit ONU sui cambiamenti climatici. Patners dell’iniziativa: le associazioni Dislivelli e CINEMAMBIENTE.

Luogo

Indirizzo

Staffal GRESSONEY LA TRINITE’

Newsletter