L'uomo di paglia

The Man of Straw
by Pietro Germi Fiction Italia 1958 120'

Andrea, operaio specializzato di un'officina romana, rimane solo in città perché la moglie Luisa accompagna in un lungo soggiorno al mare il figlio Giulio convalescente. L'incontro con Rita, la "ragazza della porta accanto", significa per Andrea la riscoperta di un nuovo amore libero e appassionato, che tuttavia non riesce a spezzare i vincoli affettivi della consuetudine familiare. Abbandonata, la ragazza si suicida, Andrea confessa il tradimento alla moglie che se ne va, portandosi via il bambino e lasciandolo nello sconforto, finché una sera, tornato a casa, la ritroverà intenta, come di consueto, a preparare la tavola. Ma dietro l'apparente lieto fine, resta lo sguardo impietoso di Germi sulla solitudine dei sentimenti, resa ancora più drammatica perché sottratta agli ambienti borghesi cui questa tematica sembrava per sorte destinata, e trasferita in una famiglia operaia, non senza lo stesso "scandalo critico" che accompagnò anche Il grido di Antonioni. In parallelo alla riflessione esistenziale, Germi ricostruisce tuttavia, con straordinaria esattezza di tono e di particolari, la vita di Andrea in famiglia, nel quartiere, nelle gite fuoriporta in motocicletta e soprattutto in un'officina: il film ci mostra infatti alcune tra le più belle ... e credibili ... sequenze di lavoro di fabbrica di tutto il cinema italiano.

Director:

Pietro Germi

Country:

Italia

Film submission

23° Festival

CINEMAMBIENTE

29 May -
TORINO

Subscriptions are now closed

Competition registration

 

CINEMAMBIENTE

 
JUNIOR

Newsletter