CinemAmbiente Junior 2019: ecco i vincitori!

10 Maggio 2019

Sono stati annunciati oggi a Roma i vincitori del concorso nazionale per le scuole CinemAmbiente Junior 2019, nell'ambito di un incontro stampa svoltosi alla presenza del ministro dell'Ambiente on. Sergio Costa.

Il premio per le scuole primarie è stato assegnato a "Giustino, uccellino coraggioso", realizzato dalla classe IIC dell’Istituto comprensivo 57 “San Giovanni Bosco” di Napoli, sul tema dei roghi boschivi in estate.

A vincere il concorso per le scuole secondarie di I grado è stato "Gli eroi del riciclo", della classe IIIG dell’Istituto comprensivo “A. Stoppani” di Lecco, dedicato alla raccolta differenziata e alla riduzione dei rifiuti.

Tra le opere presentate dalle scuole secondarie di II grado, infine, la Giuria ha nominato vincitore il cortometraggio "2 gradi", realizzato dagli allievi del Gruppo ScriLab dell’Istituto di istruzione superiore “Ferraris-Brunelleschi” di Empoli (Firenze) a partire dalla frase di Nelson Mandela «L'acqua è Democrazia».

Attribuita inoltre una menzione speciale a "Uomini e ferro", opera della VA indirizzo biotecnologie ambientali dell'Istituto "Antonio Pacinotti" di Taranto, sul rapporto tra la città e il colosso siderurgico ex-Ilva.

I film vincitori saranno premiati il 5 giugno a Torino, alla presenza del ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, nel corso della cerimonia di chiusura del Festival CinemAmbiente, la cui 22ma edizione prenderà il via il 31 maggio 2019.

La Giuria di CinemAmbiente Junior 2019 era composta da Vanessa Pallucchi, vicepresidente nazionale di Legambiente; Angelo Robotto, direttore generale di Arpa Piemonte; Lello Savonardo, docente di Teorie e tecniche della Comunicazione e Comunicazione e culture giovanili al Dipartimento di Scienze sociali dell’Università di Napoli.

CinemAmbiente Junior è la sezione competitiva rivolta alle scuole primarie e alle secondarie di I e II grado, istituita dallo scorso anno all’interno del Festival CinemAmbiente.
Nell'edizione 2019 sono stati iscritti al concorso circa 200 cortometraggi a tema ambientale, realizzati nel corso dell’ultimo anno scolastico 2018-19, da tutta Italia.

«Il grande numero di filmati che ci sono pervenuti conferma l’interesse per i temi ambientali che le nuove generazioni stanno esprimendo con forza in tutto il mondo -commenta il direttore del Festival CinemAmbiente, Gaetano Capizzi I giovani chiedono di essere protagonisti nelle decisioni che riguardano il loro futuro, anche attraverso il cinema, e trovano nel Festival CinemAmbiente un palcoscenico che li privilegia e incoraggia il loro impegno».

News successiva

Newsletter