Buone pratiche di sostenibilità nelle scuole: un seminario a Torino

9 Maggio 2019

CinemAmbiente Junior -oltre alla programmazione specifica per le scuole, al Concorso nazionale di cortometraggi e ai laboratori educativi- prevede anche quest’anno un incontro dedicato allo scambio di esperienze tra istituzioni scolastiche ed educative, rivolto a dirigenti e docenti di Scuole di ogni grado, dall’infanzia alle superiori.

Il seminario “Scuole EcoAttive, buone pratiche di sostenibilità” si terrà a Torino lunedì 3 giugno 2019, dalle 9 alle 13, ospitato all'Istituto "Avogadro" di Torino, in corso San Maurizio 8.

Parteciperanno rappresentanti di associazioni ed enti che si occupano di ambiente, formazione e promozione di progetti educativi ambientali sul piano locale e nazionale.
Interverrà anche il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, rappresentato dal Sottosegretario con delega all’educazione ambientale, on. Salvatore Micillo.

Quest’anno il focus sarà concentrato sulle azioni e le attività concrete che le scuole –intese come organizzazioni oltre che come agenzie educative– possono intraprendere per essere promotrici di cambiamenti comportamentali rilevanti in senso ecologico.

I lavori prenderanno spunto dal piano di intervento elaborato dal MIUR in risposta all’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile, che, prevedendo tra l’altro l’introduzione dell’educazione ambientale all’interno del POF (Piano dell’Offerta Formativa), ha innescato un duplice processo di trasformazione delle scuole italiane.

Da un lato queste si sono trovate a svolgere sempre più spesso la funzione di centri per l’educazione alla sostenibilità di una serie di figure sociali: studenti, docenti, personale tecnico e famiglie. Dall’altro le loro strutture organizzative si sono riconfigurate al fine di meglio espletare le diverse funzioni legate alla nuova missione della sostenibilità: raccolta differenziata, mense a chilometro zero, forniture e materiali di costruzione sostenibili, ecc.

Il seminario sarà pertanto occasione sia per un’analisi delle trasformazioni in atto, sia per l’avanzamento di proposte operative, quale la possibile introduzione, nel sistema scolastico, della nuova figura del “referente ambientale”.

Quali risorse esistono per lo sviluppo dell’educazione ambientale nelle scuole? Come organizzare la raccolta differenziate nelle scuole, dall’infanzia alle superiori? Si può eliminare dalla scuola la plastica usata per le bottigliette d’acqua? Come si possono orientare gli acquisti che ogni istituto scolastico effettua (dalla carta ai detergenti) in senso green? Acquisti ecologici comportano comporta costi necessariamente elevati? Quali problemi si possono verificare nella realizzazione e gestione di un orto scolastico?

Queste alcune delle domande a cui sarà dedicata la mattinata, nella quale, oltre a presentare buone pratiche e ragionare sulle esperienze esistenti anche in chiave critica, si intende lanciare la proposta della costruzione di una vera e propria rete di scuole eco-attive sul territorio piemontese. 

Per informazioni e prenotazioni, chiamare Stefania Sandrone allo 011-8138860 o scrivere a junior@cinemambiente.it.
Qui il documento ufficiale MIUR-USR Piemonte in formato PDF e la nota ufficiale pubblicata sul sito USR Piemonte.

News successiva

Iscrizione film

23° Festival

CINEMAMBIENTE

29 Maggio - 03 Giugno 2020
TORINO

Iscrizione concorso

 

CINEMAMBIENTE

 
JUNIOR

Newsletter