Francesco Uboldi


Alessandro Nucci nasce a Cosenza nel 1984. Frequenta il Dams
dell'Università della Calabria mentre lavora per una società di
produzione televisiva locale come cameraman e montatore. Dopo la laurea
si trasferisce a Roma, dove continua a collaborare come operatore di
ripresa con società di produzione e service televisivi, girando per
programmi di approfondimento giornalistici della Rai e di La7. Alla fine
del 2007 inizia una collaborazione con Medici Senza Frontiere, per cui
realizza alcuni reportage fra Italia, Africa e America Centrale. Con
"Una Stagione all'Inferno" racconta la vita dei migranti che lavorano
come stagionali nel Sud Italia, e vince nel 2008 il Premio Ilaria Alpi
nella sezione giovani, il Premio Guido Carletti e riceve una menzione
speciale al Premio Internazionale del Documentario e del Reportage
Mediterraneo. Successivamente prosegue il lavoro da operatore e
direttore della fotografia per quattro brevi documentari sulla distrofia
muscolare realizzati per conto dell'UILDM e per "(R)esistenza",
produzione olandese sul quartiere napoletano di Scampia. Collabora anche
con l'agenzia pubblicitaria Ogilvy&Mather per la comunicazione di
Ford Italia. Nel 2010 cura la regia e la fotografia di "Rischio Residuo"
ed entra a far parte della squadra del programma di Rai 2 "Annozero".Margherita
Pescetti nasce a Milano nel 1981, laureata in antropologia nel 2005 a
Siena, nel 2006 segue a Roma un corso in scrittura cinematografica e nel
2008 il master in regia di documentari presso lo IED di Venezia.Come
sceneggiatrice scrive "Sforbiciate" "Il lupo e la luna" con cuivince
una menzione speciale ed una pubblicazione in "Son tutte belle le mamme
del mondo. Ovvero: Storie di ordinaria discriminazione" (Ed.Cleup,
Padova) "La Casa Di Leyla" cortometraggio in produzione con il supporto
della Regione Lazio.Come videomaker (operatrice e montatrice)
realizza alcuni video tra cui: o "Kalandia Children" (Palestina)
presentato a Roma nell'ambito del Social Art Festival.o "Capaci di
Futuro" video promozionale per l'associazione di ludopedagogia Re.La.Jo o
"Videointerviste" ad artisti romani per il canale web Arteduepuntozero.
Il suo primo lavoro documentario (di cui segue regia, fotografia e
montaggio) è un cortometraggio dal titolo "L'Arca di Noé" con cui vince
una segnalazione al Delta Film Festival nel 2009. Ha appena terminato il
suo primo lungometraggio dal titolo "Russulella" documentario
biografico sulla vita del più vecchio femminiello dei Quartieri Spagnoli
di Napoli.Alessandro Pugno è nato a Casale Monferrato nel 1983
sulle colline piemontesi. Ha studiato filosofia a Bologna, dove ha mosso
i primi passi nel mondo delle immagini come assistente fotografo per
riviste di architettura. In seguito ha trascorso alcuni anni dedicandosi
alla sua vera formazione: i viaggi in vespa, treno e nave tra Italia,
Francia, Grecia, Spagna e Portogallo, alla scoperta di gente, luoghi ed
ispirazioni. Le impressioni di quell'epoca di viaggi confluiranno in una
mostra fotografica dal titolo "La giostra" tenutasi a Siviglia nel 2005
e nella raccolta di poesie "Fili d'oro tra le ortiche", che riceve una
menzione speciale nel prestigioso concorso "Premio Lorenzo Montano" del
2006.Dopo un periodo trascorso in Spagna lavorando come montatore di
documentari, nel 2008 torna in Italia per creare la Papavero Films, con
cui gira il suo primo film come regista "La culla delle aquile". Il
film viene premiato e selezionato in vari festival in Italia e
all'estero. Nel 2008 ha frequentato una masterclass di scrittura con
Werner Herzog, uno dei più grandi registi viventi. Scrive per riviste
sul web e blog, dedicandosi all'analisi del nostro tempo attraverso una
ricerca filosofica di tipo visivo ed estetico che sta alla base anche
della sua attività cinematografica: è possibile fare filosofia
attraverso le immagini?Nato nel 1977, Francesco Uboldi ha vissuto
a Saronno, studiato prima in Virginia (USA) e poi all'Università di
Bologna. Qui, all'interno del Dipartimento di Comunicazione, ha fondato
un laboratorio di sperimentazione multimediale attraverso cui, dopo lo
studio teorico, ha intrapreso la pratica della produzione video.Oggi,
sempre in ambito accademico, collabora in qualità di docente (nel campo
dei nuovi media e del video) con il Master in Giornalismo
dell'Università Iulm di Milano.Come regista, sta ora lavorando al
suo primo lungometraggio ("Terzo mondo, primo, terzo", un documentario
girato quasi interamente in Camerun e oggi prossimo alla
post-produzione). Al momento ha realizzato, tra gli altri, questi cinque
documentari brevi, tutti selezionati e premiati in numerosi festival
italiani e stranieri."Dieci chili di mare" (2009); "Valdés" (2008);
"Jean Paul" (2006); "Sulla strada per Bagan" (2005); "Il libro
dell'acqua" (2004); "Rom, musicisti sotterranei" (2004).

Iscrizione film

23° Festival

CINEMAMBIENTE

29 Maggio - 03 Giugno 2020
TORINO

Iscrizione concorso

 

CINEMAMBIENTE

 
JUNIOR

Newsletter