Fabio Pusterla

Poeta, traduttore Svizzera

La sua prima raccolta di poesie, Concessione all’inverno (Casagrande, 1985), suscita il consenso immediato di pubblico, critici e poeti. Da allora, seguono Bocksten, Le cose senza storia, Pietra sangue, Folla sommersa, Il Nervo di Arnold, Corpo stellare, Argéman e Cenere, o terra, pubblicate da Marcos y Marcos. Traduce varie raccolte del poeta Philippe Jaccottet, tra cui Alla luce d’inverno, E, tuttavia, e Sulla punta della lingua di Antoine Emaz. Le sue opere, pubblicate in molte lingue, ottengono prestigiosi riconoscimenti tra cui il Premio Montale, il Premio Schiller, il Premio Prezzolini, il Premio Dessì, il Premio Gottfried Keller e il Premio Napoli.

Iscrizione film

23° Festival

CINEMAMBIENTE

29 Maggio -
TORINO

Le iscrizioni sono attualmente chiuse

Iscrizione concorso

 

CINEMAMBIENTE

 
JUNIOR

Newsletter