Cinemambiente in Valchiusella | Il ripopolamento della montagna | Issiglio | Giovedì 2 agosto 2018

Cinemambiente il Valchiusella prende il via giovedì 2 agosto a Issiglio con una giornata dedicata a “Il ripopolamento della montagna”

L’Associazione Cinemambiente inaugura quest’estate una nuova manifestazione in ambito regionale. Iniziativa culturale che vuole sensibilizzare il pubblico nei confronti dei temi legati alla salvaguardia dell’habitat naturale, Cinemambiente in Valchiusella intende, in parallelo, sottolineare le potenzialità dell’area canavesana che, immersa nel verde di un paesaggio pressoché incontaminato, può ambire a uno sviluppo economico sostenibile e all’ulteriore crescita di un turismo ecologico e responsabile.

Organizzata con la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e con il Circolo Chiusellavivo di Legambiente, in media partnership con eHabitat.it, la manifestazione contempla una rassegna di film affiancata da incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche, coinvolgendo in successione, dal 2 al 12 agosto, tutti i Comuni della Valle in 8 giornate a tema.

Cinemambiente in Valchiusella parte giovedì 2 agosto, da Issiglio, con una giornata dedicata a “Il ripopolamento della montagna”, tema di grande attualità nell’intero arco alpino, dove si combatte, soprattutto nelle località più piccole, una battaglia, spesso persa, contro l’abbondano del territorio. Con i suoi attuali 5300 abitanti, la Valchiusella sembra, negli ultimi anni, essere riuscita a fermare l’emorragia demografica (anche grazie ai flussi migratori), ma continua a dover fare i conti con un’età media della popolazione che spesso sfiora i 50 anni nei paesi più centrali e che arriva ai 60 nei Comuni terminali e più disagiati della Valle.

Come spiega il sindaco di Issiglio, Antonio Oberto, «la mancanza di efficaci politiche statali di incentivo, la carenza di infrastrutture e di fondi, che spesso impediscono persino l’ordinaria manutenzione del territorio, la persistenza, in diverse zone, di un forte Digital Divide non possono che rendere un ripopolamento significativo un obiettivo a lungo termine». Del processo, lento ma possibile, è testimonianza il film proposto in serata (alle 21, alla Sala pluriuso del Comune), Resina, di Renzo Carbonera, in cui una piccola comunità montana ritrova vitalità e senso di unione attraverso la musica e la creazione di un coro polifonico.

In piena sintonia con la storia raccontata sul grande schermo, la proiezione sarà seguita da un concerto in cui si esibirà l’ensemble strumentale composto da musicisti provenienti da diversi Comuni della Valle, espressione di una forma di collaborazione sul territorio ormai continuativa con successo da diversi anni.

In mattinata il cartellone contempla una passeggiata naturalistica (alle 10, con partenza dalla piazza di Issiglio), guidata dall’etologo Pier Molinario e, nel pomeriggio (alle 16, sempre con partenza dalla piazza centrale), una visita, a cura del Comune, alla scoperta della storia e dell’architettura del paese, seguendo un itinerario che dal Museo della vita alpina arriverà all’arco in pietra, al forno, alla Cappella di Santa Maddalena.

Tutte le proiezioni sono a ingresso libero. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita.

Vi aspettiamo!