Cinemambiente in Valchiusella | Il nostro fiume | Rueglio | Domenica 5 agosto 2018

La prima settimana della rassegna terminerà a Rueglio domenica 5 agosto, giornata dedicata a “Il nostro fiume”.

L’Associazione Cinemambiente inaugura quest’estate una nuova manifestazione in ambito regionale. Iniziativa culturale che vuole sensibilizzare il pubblico nei confronti dei temi legati alla salvaguardia dell’habitat naturale, Cinemambiente in Valchiusella intende, in parallelo, sottolineare le potenzialità dell’area canavesana che, immersa nel verde di un paesaggio pressoché incontaminato, può ambire a uno sviluppo economico sostenibile e all’ulteriore crescita di un turismo ecologico e responsabile.

Organizzata con la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e con il Circolo Chiusellavivo di Legambiente, in media partnership con eHabitat.it, la manifestazione contempla una rassegna di film affiancata da incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche, coinvolgendo in successione, dal 2 al 12 agosto, tutti i Comuni della Valle in 8 giornate a tema.

La prima settimana della rassegna terminerà a Rueglio domenica 5 agosto, giornata dedicata a “Il nostro fiume” che sarà inaugurata da una passeggiata mattutina alla scoperta del torrente Chiusella (alle 10), a cura del Circolo Chiusellavivo di Legambiente. Nel pomeriggio il cartellone propone una visita guidata (alle 17) alla Kà ‘d Mesanìs – l’edificio quattrocentesco oggetto di recenti interventi di restauro – a cura del Comune, che si concluderà con un apericena alla Trattoria “Vecchio Mulino” (alle 18.30). In serata l’acqua, diventata una delle risorse naturali più preziose e precarie del Pianeta, sarà protagonista sul grande schermo nel film di Yann Arthus-Bertrand La sete del mondo (alle 21), cui seguirà un dibattito sullo stato del torrente Chiusella.

Il torrente, risorsa idrica fondamentale della zona, gode in realtà di buona salute. Ormai archiviati i progetti di sfruttamento idro-elettrico, che si sono susseguiti a più riprese negli ultimi vent’anni, sempre sollevando l’opposizione compatta della popolazione, il piccolo fiume scorre oggi libero. Le sue acque limpide e trasparenti, i suoi bacini naturali, le incantevoli “guje” che costituiscono una delle maggiori attrazioni turistiche della zona, sono un vanto valchiusellese: «Il torrente – spiega Gabrielle Laffaille – è stato inserito nei “Contratti di Fiume” come corso di pregio posto sotto maggior tutela: ciò non toglie che resti comunque la necessità di procedere quanto prima alla costruzione di impianti di depurazione, oggi assenti, e di non abbassare la guardia nel controllo della qualità delle acque». Peraltro, a ricordare l’importanza della tutela dei corsi d’acqua locali provvede ogni anno il “Big Jump”, il tradizionale tuffo nel torrente, che, in contemporanea con le analoghe iniziative in svolgimento in tutta Europa, il Circolo di Legambiente Chiusellavivo organizza nella seconda domenica di luglio, nei pressi della frazione Gauna, riscuotendo grande adesione da parte di residenti e frequentatori della zona.

L’ingresso alla proiezione è libero e gratuito. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita, eccetto l’apericena alla Trattoria “Vecchio Mulino” (€ 12,00 a persona).

Per la passeggiata del mattino è consigliato di portare con sè un costume da bagno e il pranzo al sacco.

A questo link il programma completo.

Vi aspettiamo!