Cinemambiente in Valchiusella | Arrampicare | Traversella | Sabato 4 agosto 2018

La terza tappa della rassegna, sabato 4 agosto, sarà a Traversella, la cui rinomata palestra di roccia ispira il tema della giornata, dedicata all’“Arrampicare”.

L’Associazione Cinemambiente inaugura quest’estate una nuova manifestazione in ambito regionale. Iniziativa culturale che vuole sensibilizzare il pubblico nei confronti dei temi legati alla salvaguardia dell’habitat naturale, Cinemambiente in Valchiusella intende, in parallelo, sottolineare le potenzialità dell’area canavesana che, immersa nel verde di un paesaggio pressoché incontaminato, può ambire a uno sviluppo economico sostenibile e all’ulteriore crescita di un turismo ecologico e responsabile.

Organizzata con la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e con il Circolo Chiusellavivo di Legambiente, in media partnership con eHabitat.it, la manifestazione contempla una rassegna di film affiancata da incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche, coinvolgendo in successione, dal 2 al 12 agosto, tutti i Comuni della Valle in 8 giornate a tema.

La terza tappa della rassegna, sabato 4 agosto, sarà a Traversella, la cui rinomata palestra di roccia ispira il tema della giornata, dedicata all’“Arrampicare”. Si inizia in mattinata con una passeggiata mineraria nel Geoparco (alle 10), a cura del Comune, per proseguire nel pomeriggio con un’arrampicata (alle 15), riservata ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni, presso il Rifugio Piazza, a cura del C.A.I. La conclusione in serata è affidata al lungometraggio di Nick Rosen, Peter Mortimer e Josh Lowell Valley Uprising (alle 21), considerato il più bel film mai realizzato sulla storia dell’arrampicata, che sarà seguito da un incontro con Enrico Camanni, storico dell’alpinismo e scrittore, e con il boulderista Luca Rinaldi.

I due ospiti si concentreranno sulla pratica dell’arrampicata su massi che, complice anche la promozione a nuova disciplina olimpica nei prossimi Giochi di Tokyo 2020, è in eccezionale crescita e diffusione anche nel nostro Paese, dove ha uno dei suoi massimi protagonisti proprio nel climber valchiusellese. Ventotto anni, originario di Drusacco (frazione di Vico Canavese), Luca “Bazooka” Rinaldi, oggi il più forte boulderista italiano non professionista, continua a guadagnarsi da vivere come geometra trovando il tempo di dedicarsi alla sua passione, coltivata da ragazzo sulla palestra di roccia di Traversella e ormai diventata carriera sempre più internazionale. Già star tra grandi sportivi di tutto il mondo in Ultimate Beast Master 2, il programma girato a Hollywood in onda su Netflix, Rinaldi è reduce, da poche settimane, da Rocklands, la mecca del boulder in Sud Africa, dove ha concluso diversi progetti rimasti insoluti nel suo procedente viaggio del 2015, tra cui la salita di El Corazon 8b: un’altra impresa da aggiungere con soddisfazione a un curriculum in cui continua a spiccare il passaggio, tre anni fa, di Off the Wagon 8b+, in Valle Bavona, concluso, prima di “Bazooka”, solo da 4 arrampicatori professionisti.

L’ingresso alla proiezione è libero. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita.

A questo link il programma completo.

Vi aspettiamo!

Cinemambiente in Valchiusella | Il ritorno del lupo | Meugliano – Trausella – Vico Canavese | Venerdì 3 agosto 2018

Il secondo appuntamento, venerdì 3 agosto, interesserà i Comuni di Meugliano – Trausella – Vico Canavese e sarà dedicato a “Il ritorno del lupo”, da oltre una decina di anni animale nuovamente presente nella zona.

L’Associazione Cinemambiente inaugura quest’estate una nuova manifestazione in ambito regionale. Iniziativa culturale che vuole sensibilizzare il pubblico nei confronti dei temi legati alla salvaguardia dell’habitat naturale, Cinemambiente in Valchiusella intende, in parallelo, sottolineare le potenzialità dell’area canavesana che, immersa nel verde di un paesaggio pressoché incontaminato, può ambire a uno sviluppo economico sostenibile e all’ulteriore crescita di un turismo ecologico e responsabile.

Organizzata con la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e con il Circolo Chiusellavivo di Legambiente, in media partnership con eHabitat.it, la manifestazione contempla una rassegna di film affiancata da incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche, coinvolgendo in successione, dal 2 al 12 agosto, tutti i Comuni della Valle in 8 giornate a tema.

Il secondo appuntamento, venerdì 3 agosto, interesserà i Comuni di Meugliano – Trausella – Vico Canavese e sarà dedicato a “Il ritorno del lupo”, da oltre una decina di anni animale nuovamente presente nella zona.

La giornata inizierà con una passeggiata naturalistica all’Osservatorio Faunistico (alle 10, con partenza dalla piazza di Vico Canavese), cui seguirà, nel pomeriggio, un laboratorio sul lupo (alle 15) riservato ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni e curato dalla cooperativa Arnica di Torino.

In serata, la proiezione dello spettacolare film di Jean-Jacques Annaud L’ultimo lupo (alle 21, alla Sala pluriuso del Comune) sarà seguita da un incontro con Vanda Bonardo, responsabile nazionale Alpi per Legambiente e componente del Consiglio direttivo di CIPRA (Commissione internazionale per la protezione delle Alpi) Italia, e con l’etologo Pier Molinario.

Grazie alla ricchissima popolazione di caprioli, la Valchiusella costituisce un habitat ideale per i lupi. Al momento nella zona è segnalata la presenza di due coppie di predatori, cui sono state imputate anche aggressioni a greggi (incustoditi) di capre. Animale mitico, affascinante e divisivo, il lupo è oggi, come spiega Pier Molinario, più che mai oggetto di scontro tra «le opposte fazioni della “gente di montagna”, che ne paventa la ricomparsa nelle zone alpine e vorrebbe ostacolarla in ogni modo, e della “gente di città”, che ha una gran voglia di selvatico e di natura e si unisce ai conservazionisti difendendone il ritorno a ogni costo». In realtà, precisa l’etologo, il compromesso è possibile: l’incontro, infatti, si soffermerà anche su nuove forme di convivenza tra uomini e lupi, «lontane da antichi pregiudizi e basate invece su tecniche innovative già adottate nella vicina Francia, in grado di controllare l’attività dei predatori, abituandoli a certi tipi di prede anziché altre e dissuadendoli da incursioni in pascoli frequentati da animali domestici, in modo da garantirne la sopravvivenza e la salute genetica senza rischi per la popolazione»

Tutte le proiezioni sono a ingresso libero. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita.

A questo link il programma completo.

Vi aspettiamo!

Cinemambiente in Valchiusella | Il ripopolamento della montagna | Issiglio | Giovedì 2 agosto 2018

Cinemambiente il Valchiusella prende il via giovedì 2 agosto a Issiglio con una giornata dedicata a “Il ripopolamento della montagna”

L’Associazione Cinemambiente inaugura quest’estate una nuova manifestazione in ambito regionale. Iniziativa culturale che vuole sensibilizzare il pubblico nei confronti dei temi legati alla salvaguardia dell’habitat naturale, Cinemambiente in Valchiusella intende, in parallelo, sottolineare le potenzialità dell’area canavesana che, immersa nel verde di un paesaggio pressoché incontaminato, può ambire a uno sviluppo economico sostenibile e all’ulteriore crescita di un turismo ecologico e responsabile.

Organizzata con la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e con il Circolo Chiusellavivo di Legambiente, in media partnership con eHabitat.it, la manifestazione contempla una rassegna di film affiancata da incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche, coinvolgendo in successione, dal 2 al 12 agosto, tutti i Comuni della Valle in 8 giornate a tema.

Cinemambiente in Valchiusella parte giovedì 2 agosto, da Issiglio, con una giornata dedicata a “Il ripopolamento della montagna”, tema di grande attualità nell’intero arco alpino, dove si combatte, soprattutto nelle località più piccole, una battaglia, spesso persa, contro l’abbondano del territorio. Con i suoi attuali 5300 abitanti, la Valchiusella sembra, negli ultimi anni, essere riuscita a fermare l’emorragia demografica (anche grazie ai flussi migratori), ma continua a dover fare i conti con un’età media della popolazione che spesso sfiora i 50 anni nei paesi più centrali e che arriva ai 60 nei Comuni terminali e più disagiati della Valle.

Come spiega il sindaco di Issiglio, Antonio Oberto, «la mancanza di efficaci politiche statali di incentivo, la carenza di infrastrutture e di fondi, che spesso impediscono persino l’ordinaria manutenzione del territorio, la persistenza, in diverse zone, di un forte Digital Divide non possono che rendere un ripopolamento significativo un obiettivo a lungo termine». Del processo, lento ma possibile, è testimonianza il film proposto in serata (alle 21, alla Sala pluriuso del Comune), Resina, di Renzo Carbonera, in cui una piccola comunità montana ritrova vitalità e senso di unione attraverso la musica e la creazione di un coro polifonico.

In piena sintonia con la storia raccontata sul grande schermo, la proiezione sarà seguita da un concerto in cui si esibirà l’ensemble strumentale composto da musicisti provenienti da diversi Comuni della Valle, espressione di una forma di collaborazione sul territorio ormai continuativa con successo da diversi anni.

In mattinata il cartellone contempla una passeggiata naturalistica (alle 10, con partenza dalla piazza di Issiglio), guidata dall’etologo Pier Molinario e, nel pomeriggio (alle 16, sempre con partenza dalla piazza centrale), una visita, a cura del Comune, alla scoperta della storia e dell’architettura del paese, seguendo un itinerario che dal Museo della vita alpina arriverà all’arco in pietra, al forno, alla Cappella di Santa Maddalena.

Tutte le proiezioni sono a ingresso libero. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita.

Vi aspettiamo!

CINEMAMBIENTE IN VALCHIUSELLA

CinemAmbiente in Valchiusella, conferenza stampa di presentazione il 20 luglio

CINEMAMBIENTE IN VALCHIUSELLA

Si terrà alle ore 11.30 presso ZAC! (Zone Attive di Cittadinanza, via Dora Baltea 40b Ivrea, Torino) la conferenza stampa di presentazione di CinemAmbiente in Valchiusella, una rassegna di film selezionati dal Festival CinemAmbiente di Torino, affiancati da dibattiti e iniziative di tipo naturalistico e ambientale inseriti in un contesto territoriale di grande bellezza e suggestione.

Un’iniziativa culturale che vuole sensibilizzare il pubblico verso i problemi ambientali e sottolineare la vocazione della Valchiusella di territorio che può basare la propria economia e sviluppo in simbiosi con l’ambiente naturale.

La prima edizione si svolgerà dal 2 al 12 agosto 2018 e coinvolgerà tutti i dodici comuni presenti nella valle.

L’evento è a cura dell’Associazione CinemAmbiente, della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e del Circolo Chiusellavivo di Legambiente; con l’adesione dei Comuni di Alice – Lugnacco – Pecco, Brosso, Issiglio, Rueglio, Traversella, Meugliano – Trausella – Vico Canavese, Vidracco, Vistrorio


Cinemambiente in Valchiusella

MAPPA DEGLI EVENTI







CONSULTA IL PROGRAMMA

Repliche lungometraggi premiati al 21° Festival CinemAmbiente

I lungometraggi del Concorso internazionale che sono stati premiati al 21° Festival CinemAmbiente saranno proiettati in replica dall’11 al 13 giugno, al Cinema Centrale, alle ore 19.40, secondo il seguente calendario:


Lunedì 11 giugno

Genesis 2.0 di Christian Frei, Maxim Arbugaev (Svizzera, 2018, 103’)

vincitore del Premio Asja.energy per il miglior documentario internazionale

 


Lunedì 11 giugno

al Parco della tesoriera in occasione del Evergreenfest alle 21.30

Kamchatka Bears. Life Begins di Irina Žuravleva, Vladislav Grišin (RUSSIA, 2017, 60’)

Menzione speciale WWF per il miglior film sulla conservazione della biodiversità

 


Martedì 12 giugno

Do You Trust this Computer? di Chris Paine (USA, 2018, 78’)

vincitore del Premio del pubblico IREN – Main sponsor di CinemAmbiente

 


Mercoledì 13 giugno

The Green Lie (Die grüne Lüge) di Werner Boote (Austria, 2018, 97’)

menzione speciale “Ambiente e società” di Arcobaleno cooperativa sociale

 


Le proiezioni sono a
ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. 

I film verranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Info: Cinema Centrale, via Carlo Alberto 27, Torino; tel. 011 540110

PALMARES CinemAmbiente 2018

VINCITORI DEL FESTIVAL CINEMAMBIENTE 2018

 

Concorso documentari internazionali

Premio Asja.energy

Genesis 2.0

Christian Frei, Maxim Arbugaev (Svizzera 2018, 103’)

Giurati: Antonietta De Lillo, Cristina Gabetti, Gino & Michele (Luigi Vignali e Michele Mozzati), Stefano Mancuso, Mazdak Mirramezani

“Per l’originalità degli argomenti, la comparazione di Mondi solo apparentemente lontani, per la rivelazione delle opportunità e delle minacce della biogenetica, per la qualità cinematografica e lo sviluppo dei personaggi”

Premio del pubblico

Premio IREN
Do You Trust this Computer?

Chris Paine (USA 2018, 78’)

Concorso documentari One Hour

Premio SMAT

Activist

Petteri Saario (Finlandia 2017, 58’)

Giurati: Samer Angelone, Alessandra Cannito, Sara D’Amario
con la seguente motivazione:

“La storia di una giovane donna che cerca di proteggere la sua cittadina in Finlandia è una storia di speranza. Riikka porta l’educazione e l’attivismo in primo piano, mettendo in evidenza una verità importante: l’ambientalismo non è una questione partigiana, ma è una chiamata urgente per tutta l’umanità. Aktivisti è uno splendido ritratto, ed è la prova che indipendemente dall’età anagrafica, ognuno di noi può fare la differenza.”

 Menzione speciale
The Last Honey Hunter 

Ben Knight (Nepal 2017, 36’)

“Un film che unisce cambiamento climatico, natura selvaggia e spiritualità in una zona remota del Nepal. L’autore vince una menzione speciale per la magica rappresentazione fotografica e per la potente capacità di racconto.”

Concorso documentari italiani

Premio CiAl
Il monte delle formiche

Riccardo Palladino (Italia 2017, 63’)

Giurati: Roberto Giovannini, Marino Midena, Thierry Toscan

“La forza di un racconto scritto dalla natura come solo lei sa fare: il mistero di un giorno che diventa epifania quando l’incontro di migliaia di formiche si unisce al gioco dei bambini in un paesaggio naturale reso sfumato da luci e ombre con una musica cucita addosso alle immagini. Il racconto letterario traspone in una dimensione altra il volo degli insetti che diventa un essere collettivo con il coraggio di accettare il propio ruolo nel ciclo naturale delle cose.”

Menzione speciale
The Milk System

Andreas Pichler (Italia/Germania 2017, 91’)

Potente ed efficace reportage di denuncia di una mostruosa macchina economica che calpesta uomini e animali con pratiche che portano a gravi danni per l’ambiente.

Concorso cortometraggi internazionali

Premio Cinemambiente al miglior cortometraggio
Ondes noires

 Ismaël Joffroy Chandoutis (Francia 2017, 21’)

Giurati: studenti del Corso di Laurea Magistrale in Economia dell’Ambiente, della Cultura e del Territorio dell’Università degli studi di Torino: Andrea Abbate, Guido Antonio Di Carlo, Giulia Franza, Alice Mele, Alice Re, Matilde Russotto, Andrea Sereno, Anna Setran, Stefano Sibille, Laura Virgelli Cucinelli

“La giuria ha voluto premiare questo cortometraggio perché fa riflettere su un tipo di inquinamento spesso ignorato, quello elettromagnetico, mostrando l’impatto che la tecnologia può avere sull’essere umano.
Attraverso la testimonianza di persone costrette a isolarsi perché non più in grado di lavorare e vivere la propria vita a causa dell’effetto delle “onde oscure”, il regista è riuscito a trasmettere con immagini e suoni di grande impatto le incognite legate al ritardo tra l’esposizione e gli effetti di lungo periodo.”

 

Menzione speciale “Ambiente e società”

Cooperativa sociale Arcobaleno
The Green Lie

 Werner Boote (Austria 2018, 97’)

Giurati: Giovanni Iozzi, Paolo Diani, Enrico Ravera, Roberto Lombardo, Antonella Siciliani, Giuseppe Umbaca, Cristiano Dametto, Ileana Stefanelli, Marco Avataneo, Giacomo Giargia
con la seguente motivazione:

“Un film che insegna ad alzare lo sguardo oltre la cortina, quella con cui le multinazionali cercano di convincerci della sostenibilità e della giustizia sociale dei loro prodotti e dei loro processi, riducendo il verde solo ad un colore.
Un film che ci riporta alla più dignitosa dimensione di cittadini e non di consumatori, e in ultimo ci ricorda che per ottenere un cambiamento bisogna combattere e l’impegno non può che cominciare da ciascuno di noi.”

 

Menzione speciale Legambiente

The Milk System

Andreas Pichler (Italia/Germania 2017, 91’)

Giurati: Paola Lugaro, Fabrizio Bo, Alessandro Risi

The Milk System ci immerge nel sistema produttivo, economico, ambientale e umano della produzione del latte. Il lavoro prende spunto dalla scoperta da parte dell’uomo di questo prodotto, migliaia di anni fa e da una domanda: perché le mucche producono latte?
Da qui si parte per un viaggio alla scoperta di tutto ciò che non conosciamo (o solo in parte) del rapporto tra uomini, animali e latte e soprattutto di come negli ultimi anni questo rapporto si sia modificato fortemente.
Allevamento e produzione intensiva, necessità di nuovi mercati che soddisfino il livello di produzione, competitività sfrenata, nuovi produttori poco controllati che entrano nel mercato.
In questo tritacarne economico – raccontato attraverso testimonianze a diversi livelli – a farne le spese sono gli animali, le famiglie di contadini prima convinti della bontà del sistema e poi abbandonati dalle organizzazioni che dovrebbero rappresentarli, l’ambiente naturale e la salute dei consumatori.
Ma l’autore ci lancia anche pennellate di speranza, di cura ambientale, di rispetto dell’animale, di successo economico ottenuto con scelte minoritarie, innovative, biologiche, non intensive.
È un lavoro che studia profondamente il tema, critica gli aspetti negativi e premia le buone pratiche che lentamente si diffondono: abbiam ritrovato la nostra modalità di approccio e per questo siam ben lieti di premiare The Milk System.”

 

Menzione speciale WWF

Kamchatka Bears. Life Begins

Irina Žuravleva, Vladislav Grišin (Russia 2018, 53’)

Premi CinemAmbiente Junior

per i migliori cortometraggi realizzati dalle Scuole

Giurati: François-Xavier Frantz, Eugenia Gaglianone, Sara Girardo

Scuola Primaria
Alla ricerca di Madre natura

realizzato dalla classe 5a D dell’Istituto Comprensivo Gramsci Rodari di Sestu (CA)

“Per l’impegno eccezionale degli alunni, nei disegni, la voce narrante, fino al vocabolario visuale scelto; per la cura messa in ogni dettaglio, di cui si percepisce la fragilità ela  bellezza. E infine, per il messaggio fondamentale che traduce: difendere l’ambiente vuol dire anche ritrovare madre natura, ​lottare per ritrovarla e aiutarla ogni giorno.”

Scuola Secondaria di I grado

Le avventure di Jennifer Water

Scuola “G. Ungaretti” , Caerano San Marco (TV)

“Per la delicatezza eccezionale e commovente dei disegni, il ritmo giusto e il bel connubio tra i colori e la musica; per la chiarezza nel mostrare il “viaggio” compiuto dall’acqua, comprensibile e toccante per  tutti, bambini e adulti;  per la cura dell’insieme degli elementi di realizzazione, coinvolgenti fino all’importante messaggio finale: l’acqua è indipensabile per la vita, non sprechiamola!”

Scuola Secondaria di II grado

AL… si ricicla per amore

 classe 3a Centro di formazione professionale  “Don Orione” (Piacenza)

“Per l’umorismo e la qualità della voce narrante, classica e coinvolgente; per l’uso raffinato e discreto dei punti di colore; per la bellezza di ogni dettaglio, che porta a voler rivedere più volte questo film, sempre con piacere; e infine, per il doppio messaggio: l’importanza fondamentale del riciclo (in questo caso dell’alluminio) ma anche l’importanza del riciclarsi per amore, cambiare, mutare per aiutare il pianeta, per amare l’ambiente ogni giorno.”

Menzione speciale

Cambiamenti climatici

  classe 3a A della Scuola Secondaria di I grado “G. Caprin”, Trieste

 

 

Premio Movies Save the Planet

Fernando E. Solanas

Premio letterario Le Ghiande di Cinemambiente

Chicca Gagliardo e Paola Loreto

Martedì 5 giugno, ultime proiezioni, eventi e cerimonia di premiazione del 21° Festival CinemAmbiente

CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEL 21° FESTIVAL CINEMAMBIENTE

Panorama

In Praise of Nothing

di Boris Mitic (Serbia, Croatia, Francia 2017, 78’)
20:30Cinema Massimo
Cinemambiente Junior

CONVEGNO SCUOLA CINEMA E AMBIENTE

Dalla convinzione che il linguaggio cinematografico sia uno strumento formativo importante in grado di stimolare l’attenzione e l’interesse dei più giovani, nasce lidea di un incontro tra diversi enti che in Italia si occupano di ambiente e associazioni attive nella promozione di progetti di alfabetizzazione e produzione cinematografiche nelle scuole.
9:30Auditorium Quazza – Palazzo Nuovo

 

Panorama

Serafino

di Pietro Germi (Italia, 1968, 96′)

al termine della proiezione, incontro con Enzo Lavagnini,Vince Tempera, Roberto Della Seta,Sergio Toffetti

17:00, Cinema Massimo

Consulta il programma completo di martedì 5 giugno

Proiezioni ed eventi di lunedì 4 giugno

Ecotalk

La transizione energetica: economie e società sono rinnovabili 

9:30,ITCILO – Centro Internazionale di Formazione
Concorso Internazionale Documentari

The Ancient Woods

di Mindaugas Survila (Lituania, 2017, 85’)

al termine della proiezione, incontro con Stefano Mancuso e Franco Andreone

Premio letterario le ghiande

Tiziano Fratus dialoga con Paola Loreto e Chicca Gagliardo, vincitrici del Premio letterario Le Ghiande 2018.

16:00, Accademia delle Scienze
Concorso Internazionale Documentari

Guardians of the Earth 

di Filip Antoni Malinowski (Germania, 2017, 85’)

al termine della proiezione, incontro con Fred OnduriMachuluMoustapha Kamal Gueye Alice Vozza

18:00, Cinema Massimo
Concorso Internazionale One Hour

Smoke & Fumes: The Climate Change Cover-Up

Petro-Canada’s Edmonton Refinery and Distribution Centre glows at dusk in Edmonton. (Dan Riedlhuber/Reuters)

di Johan von Mirbach (Germania, 2018, 52’)

al termine della proiezione, incontro con l’autore Silvana Dalmazzone

18:15, Cinema Massimo
Concorso Documentari Italiani

Binari

di Diego Cenetiempo (Italia, 2017, 56’)

al termine della proiezione, incontro con l’autorePaolo Fedrigo e Roberto Rovelli

19:30, Cinema Massimo
Concorso Internazionale Documentari

Genesis 2.0

di Christian Frei, Maxim Arbugaev (Svizzera 2018, 103’)

al termine della proiezione, incontro con Christian Frei e Maurizio Casiraghi coordina Franco Andreone

20:00, Cinema Massimo
Concorso Internazionale One Hour

Aktivisti

di Petteri Saario (Finlandia, 2017, 58’)

in apertura: Feu di R-Eact (Italia 2018, 10’)

al termine della proiezione, Giorgia Marino intervista l’autore e la protagonista

22:30, Cinema Massimo
Concorso Documentari Italiani

Cca’ semu

di Luca Vullo (Italia, 2018, 32’)
al termine della proiezione, incontro con l’autore

Sorgenti del burro

di Manuele Cecconello (Italia 2017, 40’)

al termine della proiezione, incontro con l’autore

22:15, Cinema Massimo

Consulta il programma completo di lunedì 4 giugno

Proiezioni ed eventi di domenica 3 giugno

Concorso Cortometraggi

ECOKIDS

Aurora
Blau
Hybrids
I’m Alive
Look
Plantae
Strollica
Třňový Storm – The Cherry Tree

15:45Cinema Massimo
Concorso Documentari Italiani

Il mondo o niente

di Chiara Caterina (Italia, 2017, 46’)

al termine della proiezione, incontro con l’autrice

17:00Cinema Massimo
Concorso Internazionale Documentari

Blue

di Karina Holden (Australia, 2017, 76’)

al termine della proiezione, incontro con Giorgio Bavestrello Franco Andreone

18:00,Cinema Massimo
Panorama

Da Caab a Fico

(Italia, 2018, 60’)

al termine della proiezione, incontro con Andrea SegréDuccio Caccioni e Simone Arminio

18:00Cinema Massimo
Panorama

The Harvest

di Andrea Paco Mariani (Italia, 2017, 73’)

al termine della proiezione, incontro con Marco Omizzolo

18:00Centro Studi Sereno Regis
Concorso Internazionale Documentari

The Green Lie

di Werner Boote (Austria, 2018, 97’)

al termine della proiezione, gli studenti di Economia dell’Ambiente intervistano l’autore

20:00Cinema Massimo
Concorso Internazionale One Hour

Enough White Teacups

di Michelle Bauer Carpenter (USA, 2017, 59’)

al termine della proiezione, incontro con l’autrice e Laura Milani

20:00Cinema Massimo

 

 

Consulta il programma completo di domenica 3 giugno 

 

Proiezioni ed eventi di sabato 2 giugno

Panorama

Viaje a los pueblos fumigados

di Fernando E. Solanas (Argentina, 2017, 97’)
22:30, Cinema Massimo
Concorso Internazionale Documentari

Living in The Future’s Past

di Susan Kucera (USA, 2017, 85’)

al termine della proiezione, incontro con Ugo Bardi

18:00, Cinema Massimo
Concorso Internazionale One Hour

Everest Green

di Jean-Michel Jorda (Francia, 2017, 53’)

al termine della proiezione, incontro con Enrico Camanni

20:00, Cinema Massimo

Concorso Internazionale Documentari

Do you Trust this Computer?

di Chris Paine (USA, 2018, 78’)

al termine della proiezione, incontro con l’autore Andrea Daniele Signorelli

20:00, Cinema Massimo
Concorso Internazionale One Hour

Medvedi Kamčatki. Načalo Žizni

di Grishin Vladislav, Irina Zhuravleva (Russia 2018, 53’)

al termine della proiezione, incontro con Irina Zhuravleva,Isabella Pratesi e Mauro Belardi coordina Franco Andreone

17:00, Cinema Massimo
Concorso Documentari Italiani

Città Giardino

di Marco Piccarreda (Italia, 2018, 54’)

al termine della proiezione, incontro con l’autore e Gaia Formenti co-autrice

16:30, Cinema Massimo
Concorso Documentari Italiani

The Milk System 

di Andreas Pichler (Italia, Germania 2017, 91’)

al termine della proiezione, incontro con l’autore eMassimiliano Borgia

21:30, Cinema Massimo

Consulta il programma completo di sabato 2 giugno