Ambiente & Salute | Lunedì 29 ottobre 2018 | Cambiamenti climatici e salute

AVIS Comunale Asti, in occasione dell’80° anniversario della sua fondazione, promuove, in collaborazione con l’Associazione Cinemambiente, una rassegna dedicata al binomio Ambiente & Salute e alle interazioni tra i due fondamentali elementi, che si svolgerà dal 26 al 29 ottobre 2018 in diversi luoghi di cultura e spettacolo cittadini.

L’iniziativa si inquadra nel complesso degli obiettivi istituzionali perseguiti da Avis, che ha come finalità principale la promozione del dono del sangue, ma svolge anche un ruolo importante nel richiamare l’attenzione su comportamenti e stili di vita sani e positivi per accompagnare i suoi donatori e, in generale tutti i cittadini, a trasformare in valore essenziale la tutela della propria salute. La rassegna intende quindi stimolare e favorire, all’interno della comunità locale, il dibattito e la riflessione sul rapporto inscindibile tra la salute e il benessere collettivi e la pulizia e la salubrità dell’ambiente che ci circonda, ricorrendo a una formula in grado di unire intrattenimento, rigore scientifico e corretta informazione.

Articolati in quattro giornate monografiche, i diversi eventi in cartellone saranno infatti accompagnati da incontri con medici, esperti, operatori di settore che, di volta in volta, approfondiranno con il pubblico il tema proposto dal film.

La giornata conclusiva della rassegna, lunedì 29 ottobre, affronta un altro interrogativo di crescente rilevanza ambientale e sanitaria: il cambiamento climatico incide sulla salute? Il tema sarà introdotto dalla proiezione riservata agli studenti delle Scuole Secondarie di II grado di Anote’s Ark (alle 10, al Cinema Lumière), il film del canadese Matthieu Rytz girato nell’arcipelago di Kiribati, diventato il luogo-simbolo della devastazione climatica.

Titolo inaugurale dell’ultimo Festival CinemAmbiente, il lungometraggio racconta la battaglia di Anote Tong, fino al 2016 presidente della Repubblica insulare, per tentare di salvare la sua nazione che, per effetto dell’innalzamento delle acque dovuto al surriscaldamento globale, rischia di essere ingoiata e sommersa dal mare: un reportage geografico con uno sguardo ai meccanismi della politica internazionale che è anche un documentario antropologico.

Nell’incontro a seguire, Stefano Tibaldi, senior scientist del CMCC – Centro Euro Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, e Vincenzo Saturni, dirigente medico presso il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Azienda Sanitaria Sette Laghi di Varese, si soffermeranno anche su alcuni esempi di rischi sanitari insiti nei cambiamenti climatici che concorrono a dare una risposta alla domanda oggetto di dibattito. Tra questi, accanto alle ondate di caldo sempre più frequenti e ormai riconosciute come causa ambientale di mortalità prematura per malattie cardiovascolari, spiccano soprattutto le epidemie portate da vettori, in espansione in tutte le nazioni affacciate sul Mediterraneo, e quindi anche in Italia, dove le mutate condizioni climatiche favoriscono la diffusione di malattie (come la chikungunya, la malaria, il colera, la dengue) un tempo sconosciute, o non più presenti da anni nel nostro e in altri Paesi in cui erano state debellate.

INGRESSI

Tutti gli eventi e le proiezioni della rassegna sono a ingresso libero.

INFO

AVIS Comunale Asti, Corso Dante Alighieri 202 – 14100 Asti, c/o Ospedale Cardinal Massaia; tel. 0141 210410 (orari di segreteria: dal lunedì al venerdì ore 8,00 – 16,00); asti.comunale@avis.it; www.avisasti.it

PROGRAMMA

Venerdì 26 ottobre

Sabato 27 ottobre

Domenica 28 ottobre

Ambiente & Salute | Domenica 28 ottobre 2018 | La plastica che mangiamo

AVIS Comunale Asti, in occasione dell’80° anniversario della sua fondazione, promuove, in collaborazione con l’Associazione Cinemambiente, una rassegna dedicata al binomio Ambiente & Salute e alle interazioni tra i due fondamentali elementi, che si svolgerà dal 26 al 29 ottobre 2018 in diversi luoghi di cultura e spettacolo cittadini.

L’iniziativa si inquadra nel complesso degli obiettivi istituzionali perseguiti da Avis, che ha come finalità principale la promozione del dono del sangue, ma svolge anche un ruolo importante nel richiamare l’attenzione su comportamenti e stili di vita sani e positivi per accompagnare i suoi donatori e, in generale tutti i cittadini, a trasformare in valore essenziale la tutela della propria salute. La rassegna intende quindi stimolare e favorire, all’interno della comunità locale, il dibattito e la riflessione sul rapporto inscindibile tra la salute e il benessere collettivi e la pulizia e la salubrità dell’ambiente che ci circonda, ricorrendo a una formula in grado di unire intrattenimento, rigore scientifico e corretta informazione.

Articolati in quattro giornate monografiche, i diversi eventi in cartellone saranno infatti accompagnati da incontri con medici, esperti, operatori di settore che, di volta in volta, approfondiranno con il pubblico il tema proposto dal film.

Domenica 28 ottobre l’attenzione si focalizzerà su un’emergenza dirompente: la plastica che mangiamo. La serata sarà aperta (alle 20.30, allo Spazio Kor) da una lettura dell’attore e formatore teatrale Mario Nosengo di brani scelti da Laudato si’, seconda enciclica di Papa Francesco, che, nel suo richiamo alla responsabilità ambientale, costituirà un ideale prologo alla proiezione del film Océans, le Mystère plastique. Diretto dal regista francese Vincent Perazio, il film, a partire dal dato che solo l’1% della plastica dispersa nei mari raggiunge le spiagge o rimane intrappolata nei ghiacci artici, si interroga sul destino del restante 99%. Non essendo biodegradabile, la plastica non scompare, ma si frantuma nel mare in microparticelle invisibili, tossiche, che stanno costituendo un nuovo ecosistema: la plastisfera. Con quali conseguenze per l’habitat e gli organismi marini e, soprattutto, con quali ripercussioni sulla catena alimentare e sul suo anello finale? La dietologa Maria Luisa Amerio e il fotografo, giornalista e scrittore Franco Borgogno, autore del libro Un mare di plastica (Nutrimenti edizioni, 2017), si confronteranno sulla domanda, partendo, a loro volta, da dati impressionanti. Sono, infatti, circa 5500 miliardi di pezzi di plastica galleggianti nei mari di tutto il mondo, che, in continua crescita esponenziale, nel 2050 si stima avranno un peso complessivo maggiore di quello della fauna ittica, prima vittima di una delle più devastanti fonti odierne di inquinamento.

Le micro e nanoplastiche si depositano nello stomaco e nell’intestino dei pesci, invadono l’intero organismo dei crostacei e dei molluschi bivalvi e, ormai, sono presenti anche nell’acqua in uscita dal rubinetto di casa. Ancora non accertate da sufficienti studi scientifici, le possibili conseguenze sulla salute umana provocate dall’ingestione di plastica inducono cautele e precauzioni alimentari su cui si soffermerà specificatamente il dibattito, moderato dal giornalista Beppe Rovera.

INGRESSI

Tutti gli eventi e le proiezioni della rassegna sono a ingresso libero.

INFO

AVIS Comunale Asti, Corso Dante Alighieri 202 – 14100 Asti, c/o Ospedale Cardinal Massaia; tel. 0141 210410 (orari di segreteria: dal lunedì al venerdì ore 8,00 – 16,00); asti.comunale@avis.it; www.avisasti.it

IL PROGRAMMA COMPLETO

26 ottobre

27 ottobre

29 ottobre

Ambiente & salute | Sabato 27 ottobre 2018 | La nostra chimica quotidiana

AVIS Comunale Asti, in occasione dell’80° anniversario della sua fondazione, promuove, in collaborazione con l’Associazione Cinemambiente, una rassegna dedicata al binomio Ambiente & Salute e alle interazioni tra i due fondamentali elementi, che si svolgerà dal 26 al 29 ottobre 2018 in diversi luoghi di cultura e spettacolo cittadini.

L’iniziativa si inquadra nel complesso degli obiettivi istituzionali perseguiti da Avis, che ha come finalità principale la promozione del dono del sangue, ma svolge anche un ruolo importante nel richiamare l’attenzione su comportamenti e stili di vita sani e positivi per accompagnare i suoi donatori e, in generale tutti i cittadini, a trasformare in valore essenziale la tutela della propria salute.

La rassegna intende quindi stimolare e favorire, all’interno della comunità locale, il dibattito e la riflessione sul rapporto inscindibile tra la salute e il benessere collettivi e la pulizia e la salubrità dell’ambiente che ci circonda, ricorrendo a una formula in grado di unire intrattenimento, rigore scientifico e corretta informazione.

Articolati in quattro giornate monografiche, i diversi eventi in cartellone saranno infatti accompagnati da incontri con medici, esperti, operatori di settore che, di volta in volta, approfondiranno con il pubblico il tema proposto dal film.

L’appuntamento di sabato 27 ottobre, sarà con “la nostra chimica quotidiana”. Il tema sarà introdotto dalla proiezione di Chemerical – Redefining Clean for a New Generation (alle 20.30, allo Spazio Kor), lungometraggio con cui il regista canadese Andrew Nisker documenta la progressiva “disintossicazione” di una famiglia americana che ha accettato di rinunciare per tre mesi a tutti i prodotti chimici abitualmente impiegati per la pulizia della casa e la cura personale. Invito a riflettere sull’impatto ambientale e sugli effetti sulla nostra salute della miriade di detersivi, solventi, schiume di cui facciamo quotidianamente uso e abuso in nome dell’igiene, il film sarà lo spunto per un’analisi a largo raggio dell’inquinamento indoor e dei pericoli annidati tra le pareti delle nostre case, dei nostri luoghi di studio o di lavoro, sotto forma di agenti chimici.

All’incontro successivo alla proiezione interverranno, infatti, esperti ed operatori impegnati sul campo, nell’ambito della prevenzione primaria e della ricerca: Vincenzo Garlando, presidente della sezione di Asti dell’ISDE (International Society of Doctors for the Environment), che, particolarmente attenta ai soggetti più deboli, fin dal 1998 ha pubblicato un documento “per il diritto del bambino a non essere inquinato”, nel quale si sottolineavano anche i pericoli nascosti dell’ambiente domestico; Elisabetta De Martino e Marco Antonio Rossino, referenti per la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo del progetto transnazionale “InAirQ”, che si propone di descrivere e migliorare la qualità dell’aria indoor e dell’ambiente scolastico a tutela della popolazione vulnerabile (dai 6 ai 15 anni); Arianna Dongiovanni, ingegnere ambientale presso SiTI – Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione, ente che ha curato i monitoraggi per il medesimo progetto. L’incontro sarà moderato dalla giornalista Claudia Apostolo.

INGRESSI

Tutti gli eventi e le proiezioni della rassegna sono a ingresso libero.

INFO

AVIS Comunale Asti, Corso Dante Alighieri 202 – 14100 Asti, c/o Ospedale Cardinal Massaia; tel. 0141 210410 (orari di segreteria: dal lunedì al venerdì ore 8,00 – 16,00); asti.comunale@avis.it; www.avisasti.it

PROGRAMMA

Venerdì 26 ottobre

Domenica 28 ottobre

Lunedì 29 ottobre

 

Ambiente & Salute | Venerdì 26 ottobre 2018 | Campi elettromagnetici ed elettrosensibilità

AVIS Comunale Asti, in occasione dell’80° anniversario della sua fondazione, promuove, in collaborazione con l’Associazione Cinemambiente, una rassegna dedicata al binomio Ambiente & Salute e alle interazioni tra i due fondamentali elementi, che si svolgerà dal 26 al 29 ottobre 2018 in diversi luoghi di cultura e spettacolo cittadini.

L’iniziativa si inquadra nel complesso degli obiettivi istituzionali perseguiti da Avis, che ha come finalità principale la promozione del dono del sangue, ma svolge anche un ruolo importante nel richiamare l’attenzione su comportamenti e stili di vita sani e positivi per accompagnare i suoi donatori e, in generale tutti i cittadini, a trasformare in valore essenziale la tutela della propria salute.

La rassegna intende quindi stimolare e favorire, all’interno della comunità locale, il dibattito e la riflessione sul rapporto inscindibile tra la salute e il benessere collettivi e la pulizia e la salubrità dell’ambiente che ci circonda, ricorrendo a una formula in grado di unire intrattenimento, rigore scientifico e corretta informazione.

Articolati in quattro giornate monografiche, i diversi eventi in cartellone saranno infatti accompagnati da incontri con medici, esperti, operatori di settore che, di volta in volta, approfondiranno con il pubblico il tema proposto dal film.

La rassegna prenderà il via nel primo pomeriggio di venerdì 26 ottobre (alle 14, nell’Aula magna UniASTISS del Polo Universitario Rita Levi Montalcini), affrontando il complesso dei temi di riferimento con una lectio magistralis dedicata a “Inquinanti e contaminanti, salute e donazione di sangue”, che sarà tenuta da Anna Pino, esperta del Dipartimento Ambiente e connessa Prevenzione Primaria dell’ISS, e da Vincenzo Saturni, dirigente medico presso il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’ASST Sette Laghi di Varese.

Nel tardo pomeriggio si passerà alla prima serie di appuntamenti a tema, di cui sarà protagonista l’elettrosensibilità. L’analisi del fenomeno sarà introdotta dal cortometraggio del regista francese Ismaël Joffroy Chandouti Ondes noires (alle 18, a FuoriLuogo Asti), in cui le testimonianze di tre persone intolleranti ai campi elettromagnetici illustrano le difficoltà incontrate da chi soffre della sindrome nella quotidianità di una società iperconnessa. La proiezione sarà seguita da una performance al theremin di Lorenzo Giorda. Il musicista sperimentale torinese, conosciuto come “Lord Theremin”, considerato un virtuoso e un innovatore dell’antico ed etereo strumento elettronico, che viene suonato dall’esecutore senza contatto fisico diretto, agendo con le mani su campi radio opportunamente generati, sarà accompagnato al pianoforte da Anna Barbero. L’esibizione si concentrerà su un repertorio di musiche di colonne sonore e di compositori francesi, in omaggio alla nazionalità dei documentari proiettati nella giornata.

Arriva infatti da Oltralpe anche il film proposto in serata, Cherche zone blanche désespérément di Marc Khanne (alle 20.30, allo Spazio Kor). Frutto di tre anni di lavoro d’inchiesta, il mediometraggio dà anch’esso la parola a plurime persone affette da elettrosensibilità, malattia non riconosciuta come tale dalla comunità scientifica per la mancanza di prove evidenti che forniscano parametri in grado di dimostrare il rapporto di causa-effetto tra sintomi ed esposizione.
Il successivo incontro, a naturale prosecuzione del film, attraverso l’intervento di Paolo Orio, presidente dell’Associazione Italiana Elettrosensibili, porterà in sala le testimonianze “dal vivo” di coloro che, nell’era iperconnessa, vivono paradossalmente in una condizione di esclusione e isolamento. All’analisi del fenomeno, in espansione costante (l’Associazione riceve oltre 700 nuove richieste di aiuto all’anno) e proporzionale all’inarrestabile diffondersi dei dispositivi wireless, si affiancherà il contributo di Giovanni d’Amore, responsabile del Dipartimento Rischi fisici e tecnologici dell’ARPA di Ivrea, storicamente la prima Agenzia di protezione ambientale ad occuparsi, in Italia, della valutazione del cosiddetto “inquinamento invisibile”. Il suo intervento farà il punto sui livelli attuali di esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici inquadrandoli nel contesto della loro evoluzione nel corso del tempo. Il dibattito sarà moderato dal fisiatra e giornalista Giorgio Diaferia.

INGRESSI

Tutti gli eventi e le proiezioni della rassegna sono a ingresso libero.

INFO

AVIS Comunale Asti, Corso Dante Alighieri 202 – 14100 Asti, c/o Ospedale Cardinal Massaia; tel. 0141 210410 (orari di segreteria: dal lunedì al venerdì ore 8,00 – 16,00); asti.comunale@avis.it; www.avisasti.it

PROGRAMMA COMPLETO

27 ottobre

28 ottobre

29 ottobre

Ambiente & salute, ad Asti la conferenza stampa di presentazione della rassegna

Giovedì 18 ottobre alle ore 11.30, presso la Sala Felice Platone del Municipio di Asti, si terrà la conferenza stampa di presentazione della rassegna di film e incontri “Ambiente & salute” (26-29 ottobre 2018), promossa da Avis Comunale Asti in occasione dell’80° anniversario di fondazione, in collaborazione con Cinemambiente.

AVIS Comunale Asti, in occasione dell’80° anniversario della sua fondazione, promuove, in collaborazione con l’Associazione Cinemambiente, una rassegna dedicata al binomio Ambiente & Salute e alle interazioni tra i due fondamentali elementi, che si svolgerà dal 26 al 29 ottobre 2018 in diversi luoghi di cultura e spettacolo cittadini.

L’iniziativa si inquadra nel complesso degli obiettivi istituzionali perseguiti da Avis, che ha come finalità principale la promozione del dono del sangue, ma svolge anche un ruolo importante nel richiamare l’attenzione su comportamenti e stili di vita sani e positivi per accompagnare i suoi donatori e, in generale tutti i cittadini, a trasformare in valore essenziale la tutela della propria salute. La rassegna intende quindi stimolare e favorire, all’interno della comunità locale, il dibattito e la riflessione sul rapporto inscindibile tra la salute e il benessere collettivi e la pulizia e la salubrità dell’ambiente che ci circonda, ricorrendo a una formula in grado di unire intrattenimento, rigore scientifico e corretta informazione.

Articolati in quattro giornate monografiche, i diversi eventi in cartellone saranno infatti accompagnati da incontri con medici, esperti, operatori di settore che, di volta in volta, approfondiranno con il pubblico il tema proposto dal film.

INGRESSI

Tutti gli eventi e le proiezioni della rassegna sono a ingresso libero.

INFO

AVIS Comunale Asti, Corso Dante Alighieri 202 – 14100 Asti, c/o Ospedale Cardinal Massaia; tel. 0141 210410 (orari di segreteria: dal lunedì al venerdì ore 8,00 – 16,00); asti.comunale@avis.it; www.avisasti.it

PROGRAMMA

Venerdì 26 ottobre

Sabato 27 ottobre

Domenica 28 ottobre

Lunedì 29 ottobre

CinemAmbiente in Valchiusella | Vita naturale | Vidracco | Domenica 12 agosto 2018

Dopo l’esordio, la scorsa settimana, con un successo superiore a ogni aspettativa (proiezioni sempre esaurite, grande partecipazione alle iniziative collaterali), Cinemambiente in Valchiusella conclude a Vidracco il suo ciclo di appuntamenti con una giornata dedicata alla “Vita Naturale”

La manifestazione – organizzata dall’Associazione Cinemambiente, dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e dal Circolo Chiusellavivo di Legambiente – che affianca una rassegna di film a incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche, coinvolgerà in successione, dal 9 al 12 agosto, i restanti Comuni della Valle in altre 4 giornate a tema.

La manifestazione si conclude domenica 12 agosto a Vidracco, con una giornata dedicata alla “Vita naturale”, tema ricollegato alla presenza, nel Comune e nelle aree limitrofe, di eco-comunità stanziali. La mattinata si aprirà con una passeggiata guidata (alle 10, con partenza dalla piazza di Vidracco) alla Riserva naturale dei Monti Pelati, a cura dell’Associazione Vivere i parchi. Nel pomeriggio il cartellone propone una visita guidata (alle 15, sempre con partenza dalla piazza del paese) al Mulino di Vidracco, a cura del Comune.

La rassegna sarà chiusa dal film Captain Fantastic (alle 21, alla Sala pluriuso di Vidracco), la commedia con cui Matt Ross racconta la scelta di un padre di crescere i figli nel cuore di una foresta del Nord-America.

La proiezione sarà seguita da un incontro con Mirella Bosco (Furetto Oliva), insegnante della Scuola Familiare di Damanhur, e Silvio Palombo (Stambecco Pesco), componente del Consiglio direttivo della Rete Italiana Villaggi Ecologici, in cui verranno esaminati limiti e opportunità di scelte radicalmente alternative, come quelle di chi decide di vivere a stretto contatto con la natura, lontano dalle città. Sulla falsariga del film, dove il protagonista (Viggo Mortensen) si fa carico personalmente dell’istruzione dei figli, ci si soffermerà in particolare sul sistema educativo autonomo, in genere connesso alla scelta di vita naturale, prendendo spunto dall’esperienza di Damanhur, che, nella propria sede di Vidracco, è dotata di una scuola interna, in grado di provvedere alla fascia di istruzione obbligatoria primaria e secondaria di I grado.

La proiezione è a ingresso libero. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita, eccetto la passeggiata guidata alla Riserva naturale dei Monti Pelati (€ 10,00 a persona).

A questo link il programma completo.

Vi aspettiamo!

CinemAmbiente in Valchiusella | Cambiamenti climatici | Vistrorio | Sabato 11 agosto 2018

Dopo l’esordio, la scorsa settimana, con un successo superiore a ogni aspettativa (proiezioni sempre esaurite, grande partecipazione alle iniziative collaterali), Cinemambiente in Valchiusella continua a Vistrorio il suo ciclo di appuntamenti con una giornata dedicata ai “Cambiamenti Climatici”. Ospite Luca Mercalli.

La manifestazione – organizzata dall’Associazione Cinemambiente, dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e dal Circolo Chiusellavivo di Legambiente – che affianca una rassegna di film a incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche, coinvolgerà in successione, dal 9 al 12 agosto, i restanti Comuni della Valle in altre 4 giornate a tema.

La manifestazione proseguirà poi sabato 11 agosto, a Vistrorio, con una giornata dedicata ai “Cambiamenti climatici”, fenomeno planetario che ormai si avverte con crescente intensità anche nell’arco alpino.

Il cartellone propone nel pomeriggio una passeggiata naturalistica tra i boschi (alle 16, con partenza dalla piazza di Vistrorio), a cura del Comune, e in serata il film Thank You for the Rain di Julia Dahr e Kisilu Musya (alle 21, nella piazzetta del Salone plurifunzionale), che documenta gli effetti già totalmente devastanti del riscaldamento globale in uno dei Continenti più vulnerabili ai cambiamenti climatici, l’Africa. La proiezione sarà introdotta da Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana, che, dopo le temperature da bollino rosso dei giorni scorsi, farà il punto sulla situazione climatica estiva proprio a partire dalle nostre vette.

L’ingresso alla proiezione è libero. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita.

A questo link il programma completo.

Vi aspettiamo!

CinemAmbiente in Valchiusella | Emigrazione | Alice – Lugnacco – Pecco | Venerdì 10 agosto 2018

Dopo l’esordio della scorsa settimana che ha registrato un successo superiore a ogni aspettativa (proiezioni sempre esaurite, grande partecipazione alle iniziative collaterali), Cinemambiente in Valchiusella continua nei Comuni di Alice, Lugnacco e Pecco il suo ciclo di appuntamenti con una giornata dedicata all’emigrazione.

La manifestazione – organizzata dall’Associazione Cinemambiente, dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e dal Circolo Chiusellavivo di Legambiente – che affianca una rassegna di film a incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche, coinvolgerà in successione, dal 9 al 12 agosto, i restanti Comuni della Valle in altre 4 giornate a tema.

Gli appuntamenti del giorno successivo, venerdì 10 agosto, interesseranno i Comuni di Alice – Lugnacco – Pecco, la cui adesione allo S.P.R.A.R – Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati è di spunto per una giornata dedicata al tema dell’“Emigrazione”.

Fin dal 2009 il Comune di Alice ha dato disponibilità all’accoglienza di migranti e a oggi sono nove gli stranieri – per lo più provenienti da Camerun e Ghana – che risiedono nel paese e hanno ottenuto borse di lavoro in varie aziende della zona. “In realtà potremmo ospitarne anche di più, fino a 20, ma non ci sono pervenute ulteriori richieste, che accoglieremmo volentieri” – spiega Remo Minellono, sindaco di Alice. “Per la montagna i migranti sono una risorsa: e in piccole comunità come la nostra, la loro integrazione si rivela, alla fine, più facile, stabile e sicura che non nelle grandi città”. In parallelo, nella Valle, in specifico a Rueglio, si sta sperimentando anche una forma di micro-accoglienza caratterizzata dall’impiego di un numero ristretto di migranti in lavori socialmente utili (dalla manutenzione del verde pubblico alla partecipazione al nuovo progetto sentieristico del Comune) che sta dando risultati molto positivi in termini di integrazione, tanto che i nuovi residenti, fortemente coinvolti nella vita comunitaria del paese, collaboreranno anche all’organizzazione della prossima tradizionale “Notte delle Builè”, in programma il prossimo 11 agosto.

Nel pomeriggio il cartellone propone una passeggiata guidata alla scoperta del biotopo del Lago di Alice (alle 16.00, con partenza dalla piazza di Alice Superiore), a cura del Comune.

In serata, il tema specifico dell’accoglienza dei migranti nelle località montane sarà declinato sul grande schermo dal film di Matthias Koßmehl Café Waldluft (alle 21, alla Sala pluriuso del Comune di Alice), cui seguirà un concerto del Coro Moro, il gruppo canoro formato da giovani rifugiati e richiedenti asilo che si esibisce in un repertorio piemontese ed è diventato ormai un noto simbolo di integrazione.

L’ingresso alla proiezione è libero. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita.

A questo link il programma completo.

Vi aspettiamo!

CinemAmbiente in Valchiusella | Lo spreco alimentare | Brosso | Giovedì 9 agosto 2018

Dopo l’esordio, la scorsa settimana, con un successo superiore a ogni aspettativa (proiezioni sempre esaurite, grande partecipazione alle iniziative collaterali), Cinemambiente in Valchiusella riprende a Brosso il suo ciclo di appuntamenti.

La manifestazione – organizzata dall’Associazione Cinemambiente, dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e dal Circolo Chiusellavivo di Legambiente – che affianca una rassegna di film a incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche, coinvolgerà in successione, dal 9 al 12 agosto, i restanti Comuni della Valle in altre 4 giornate a tema.

Si riparte giovedì 9 agosto, da Brosso, con una duplice iniziativa incentrata su “Lo spreco alimentare”. Al tema, di crescente rilevanza sotto il profilo socio-ambientale, è dedicata l’intera serata, che si aprirà con una cena (alle 19.30) al Padiglione gastronomico ispirata all’arte tradizionale della cucina di riciclo, a cura della Pro Loco, e continuerà con il film di Grant Baldwin Mangialo e basta – Una storia di spreco alimentare (alle 21, sempre al Padiglione gastronomico).

La proiezione sarà seguita da un incontro con Laura Lancerotto, fiduciaria Condotta Slow Food Valchiusella e presidente del Club Amici Valchiusella, associazione che, con le sue iniziative di valorizzazione e diffusione del patrimonio locale ambientale e culturale (tra cui i noti “Sabat d’le erbe”), negli ultimi 20 anni ha richiamato nella Valle oltre 60mila turisti provenienti da diverse regioni italiane e transfrontaliere.

Il dibattito si focalizzerà sull’importanza di una corretta educazione alimentare. All’incontro interverranno due ospiti. Originaria del Burkina Faso, per molti anni residente in Valchiusella, Kumonidioko Mankenda si soffermerà sulle emergenze alimentari nei Paesi — come il suo — in cui, drammaticamente, il cibo non c’è o non è sufficiente al fabbisogno quotidiano di larga parte della popolazione. Esperta di cultura rurale, Paola Maddalena parlerà invece di “come si mangiava (e si mangia ancor oggi) in cascina”, illustrando le ricette più tipiche della cucina valchiusellese di riciclo.

L’ingresso alla proiezione è libero. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita, eccetto la cena contro lo spreco alimentare (adulti € 20,00, under 14 € 15,00)

A questo link il programma completo.

Vi aspettiamo!

Cinemambiente in Valchiusella | Il nostro fiume | Rueglio | Domenica 5 agosto 2018

La prima settimana della rassegna terminerà a Rueglio domenica 5 agosto, giornata dedicata a “Il nostro fiume”.

L’Associazione Cinemambiente inaugura quest’estate una nuova manifestazione in ambito regionale. Iniziativa culturale che vuole sensibilizzare il pubblico nei confronti dei temi legati alla salvaguardia dell’habitat naturale, Cinemambiente in Valchiusella intende, in parallelo, sottolineare le potenzialità dell’area canavesana che, immersa nel verde di un paesaggio pressoché incontaminato, può ambire a uno sviluppo economico sostenibile e all’ulteriore crescita di un turismo ecologico e responsabile.

Organizzata con la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e con il Circolo Chiusellavivo di Legambiente, in media partnership con eHabitat.it, la manifestazione contempla una rassegna di film affiancata da incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche, coinvolgendo in successione, dal 2 al 12 agosto, tutti i Comuni della Valle in 8 giornate a tema.

La prima settimana della rassegna terminerà a Rueglio domenica 5 agosto, giornata dedicata a “Il nostro fiume” che sarà inaugurata da una passeggiata mattutina alla scoperta del torrente Chiusella (alle 10), a cura del Circolo Chiusellavivo di Legambiente. Nel pomeriggio il cartellone propone una visita guidata (alle 17) alla Kà ‘d Mesanìs – l’edificio quattrocentesco oggetto di recenti interventi di restauro – a cura del Comune, che si concluderà con un apericena alla Trattoria “Vecchio Mulino” (alle 18.30). In serata l’acqua, diventata una delle risorse naturali più preziose e precarie del Pianeta, sarà protagonista sul grande schermo nel film di Yann Arthus-Bertrand La sete del mondo (alle 21), cui seguirà un dibattito sullo stato del torrente Chiusella.

Il torrente, risorsa idrica fondamentale della zona, gode in realtà di buona salute. Ormai archiviati i progetti di sfruttamento idro-elettrico, che si sono susseguiti a più riprese negli ultimi vent’anni, sempre sollevando l’opposizione compatta della popolazione, il piccolo fiume scorre oggi libero. Le sue acque limpide e trasparenti, i suoi bacini naturali, le incantevoli “guje” che costituiscono una delle maggiori attrazioni turistiche della zona, sono un vanto valchiusellese: «Il torrente – spiega Gabrielle Laffaille – è stato inserito nei “Contratti di Fiume” come corso di pregio posto sotto maggior tutela: ciò non toglie che resti comunque la necessità di procedere quanto prima alla costruzione di impianti di depurazione, oggi assenti, e di non abbassare la guardia nel controllo della qualità delle acque». Peraltro, a ricordare l’importanza della tutela dei corsi d’acqua locali provvede ogni anno il “Big Jump”, il tradizionale tuffo nel torrente, che, in contemporanea con le analoghe iniziative in svolgimento in tutta Europa, il Circolo di Legambiente Chiusellavivo organizza nella seconda domenica di luglio, nei pressi della frazione Gauna, riscuotendo grande adesione da parte di residenti e frequentatori della zona.

L’ingresso alla proiezione è libero e gratuito. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita, eccetto l’apericena alla Trattoria “Vecchio Mulino” (€ 12,00 a persona).

Per la passeggiata del mattino è consigliato di portare con sè un costume da bagno e il pranzo al sacco.

A questo link il programma completo.

Vi aspettiamo!